Gli auguri del presidente Antonello Maietta a tutti i soci AIS

Category: news Written by Carmine Aceto / December 21, 2017

Indipendentemente dai materiali impiegati, sempre più insoliti e singolari, l’albero di Natale rappresenta un tradizionale esercizio di pazienza, di manualità, di concentrazione e di condivisione, virtù e capacità che necessariamente devono convergere per ottenere il miglior risultato possibile. Ogni anno lo desideriamo più attraente, sontuoso, luminoso, insomma più bello del precedente.

Si programma accuratamente il momento migliore per iniziare a decorarlo, si scende in cantina o si sale in mansarda alla ricerca delle scatole segnate con il pennarello indelebile, si distribuiscono i compiti in base all’abilità di ciascuno, infine si individua il punto in cui collocarlo, in modo che sia visibile senza risultare troppo invadente o ingombrante. Non si tratta quasi mai di un’attività da svolgere in solitudine, anzi, a ogni passaggio si cerca l’approvazione e il consenso dei presenti. Talvolta qualche parte si danneggia e viene riparata o sostituita, ma allo stesso modo ci si compiace della durata di qualche pezzo più datato o di ritrovare un elemento si temeva di aver smarrito.

Ogni volta l’albero decorato ci trasmette una sensazione nuova, anche quando differisce solo in piccoli dettagli, apparentemente poco significativi. Ci piace immaginare questi momenti come la metafora di un’AIS laboriosa e produttiva, in grado di costruire e consolidare anno dopo anno la propria reputazione in un settore così strategico per il nostro Paese.

In questo clima di festoso dinamismo, auguro a tutti Voi un sereno Natale e un nuovo anno colmo di positività.

Antonello Maietta
Presidente dell’Associazione Italiana Sommelier

Thank for sharing!

About The Author